Percorso E – La Solfatara

PERCORSO AD ANELLO CON BREVE TRATTO A/R Distanza coperta: km 7,500 Tempo di percorrenza stimato: 2h 15’ Dislivello: 238m Categoria: E Difficoltà: Impegnativo Coordinate Wikiloc: 340

05028 Penna In Teverina TR - Google Maps

Da Piazza della Libertà prendiamo Via dei Gelsi, superiamo la Palestra Comunale e giriamo subito a destra costeggiandola. Alla fine della palestra giriamo a sinistra e ci troviamo di fronte i Giardini all’Italiana; li aggiriamo sul sentiero di destra e arriviamo nell’area Barbecue. Scendiamo ancora piegando leggermente verso destra e troviamo sulla nostra sinistra un sentiero in ripida discesa che percorriamo fino in fondo. Dopo circa 200 m troviamo a sinistra l’edicola votiva della Madonna d’Egitto posta ad un incrocio. Prendiamo la sterrata che scende verso destra. Quando incontriamo un curvone asfaltato giriamo a sinistra per un sentiero fino alla strada asfaltata Madonna della Neve. La imbocchiamo in discesa verso destra e poco più avanti incontriamo (a sinistra) la Cappella della Madonna del Pianto. Continuiamo a scendere e all’incrocio a T svoltiamo prima a destra e subito a sinistra sulla ripida discesa Solfatare asfaltata nel primo tratto e ben alberata.. La percorriamo tutta fino a trovare un ulteriore incrocio a T dove, uscendo all’aperto, proseguiamo verso sinistra costeggiando il Torrente Rio Grande (sulla destra). Dopo circa 300m, verso sinistra si apre la piana della Solfatara di Penna. Il luogo è suggestivo e lunare, merita una breve sosta tenendo però presente che i vapori sulfurei che si sprigionano dalle polle non vanno inalati a lungo. Si sconsiglia la permanenza a lungo sul posto a bambini ed animali. Ora torniamo sui nostri passi e, lasciandoci la Solfatara alle spalle, percorriamo a ritroso un breve tratto già fatto, proseguiamo poi dritti seguendo la segnaletica in direzione Orte. Lungo questo tratto si apre a sinistra un’area destinata alle funzioni religiose del “Cammino della Luce”, sotto alla quale si possono osservare, sul Rio Grande, i resti di un mulino ad acqua databile all’epoca romana. Andiamo avanti e giungiamo sulla Provinciale Ortana che imbocchiamo a risalire verso destra per circa 400 m (prestare estrema attenzione ai veicoli in transito). Abbandoniamo quindi la provinciale per prendere la grande strada bianca di Penna Molino verso sinistra. Dopo circa 8/900 m troviamo, a sinistra l’Agriturismo I Segreti del Borgo, a destra un sentiero in salita denominato Vecchia per Orte che percorriamo fino ad incrociare di nuovo la Provinciale Ortana. La prendiamo verso sinistra in salita (con estrema attnzione ai veicoli in transito) e dopo 500 m - girando ancora a sinistra - torniamo sulla Penna Molino. Dopo pochi metri saliamo sul sentierino che si apre alla nostra destra verso il paese. A questo punto inizia l’antica scala elicoidale che conduce alla terrazza belvedere sulla Valle del Tevere. Qui, attraversando Porta Novella, ci inoltriamo su Via del Castello e sbuchiamo su Piazza San Valentino, cuore del centro storico. Superiamo il portale a destra della Chiesa e usciamo su Piazza della Libertà. 5legnadaarderedef