Percorso G – La Bandita

         PERCORSO AD ANELLO          Distanza coperta: km 9          Tempo di percorrenza stimato: 2h 15’          Dislivello: 238m          Categoria: E          Difficltà: Impegnativo          Coordinate Wikiloc: 36

05028 Penna In Teverina TR - Google Maps

Partiamo da Piazza della Libertà e imbocchiamo Via dei Gelsi, che ci porta - in leggera salita - verso la Palestra Comunale; la superiamo e giriamo a destra. Ci lasciamo alla nostra destra un complesso di villini a schiera e, all’incrocio con Via del Mulino, svoltiamo a sinistra e imbocchiamo la Passeggiata del Giardino che arriva nell’area del Parco Comunale. Lasciandoci i giardini a sinistra, percorriamo la sterrata fino in fondo dove prendiamo Via Madonna della Neve verso destra (la strada asfaltata). Scendiamo per Via Madonna della Neve fino ad incontrare - a sinistra - un pollaio, qui giriamo ancora a sinistra e ci immettiamo su Via Cupa. Quindi giriamo subito sulla Strada della Bandita che sale verso destra. Dopo circa 200 m attraversiamo un piccolo cancello (che va assolutamente richiuso dopo il nostro passaggio) e proseguiamo sempre dritti per altri 600 m circa. Già nel primo tratto pianeggiante si aprirà un ampio panorama sul Monte Terminillo, i Monti Reatini a destra e i Monti Sibillini a sinistra. Poi iniziamo a scendere lungo un antico percorso, costeggiato da muri a secco, inoltrandoci nel bosco. Percorsi altri 600 m circa, usciamo dal bosco e, giunti all’incrocio con Località Lame, prendiamo il sentiero che scende verso destra arrivando ad un altro incrocio: ci lasciamo l’Agriturismo La Chioccia a sinistra e saliamo verso destra su una strada asfaltata. Alla fine della salita superiamo un altro incrocio, proseguiamo verso la Provinciale Orte-Penna, dove giriamo a destra per circa 50 m, facendo estrema attnzione ai veicoli in transito. Qui troviamo - a sinistra - l’imbocco della Località Orbo che percorriamo in leggera discesa fino ad incrociare la Strada Marchegiani; la prendiamo verso sinistra e scendiamo fino ad incontrare di nuovo la Provinciale. Ne percorriamo un tratto in discesa di 50 m (sempre con la massima cautela) e giriamo a destra per la grande strada bianca Penna Molino. La percorriamo per circa 3 km, godendoci a sinistra il panorama sulla Valle del Tevere, e arriviamo all’incrocio con La Barca. Prendiamo il ramo che sale verso destra, attraversiamo ancora la Penna Molino, e continuiamo sul sentierino di fronte in salita. Arriviamo così ai piedi dell’antica scala elicoidale che porta alla terrazza panoramica sul Tevere. Entriamo nel centro storico attraverso Porta Novella e, percorrendo Via del Castello, sbuchiamo sulla splendida Piazza San Valentino. Da qui, lasciandoci la Chiesa a sinistra, e oltrepassando il portale, ci ritroviamo in Piazza della Libertà da dove siamo partiti. 7zanzibardef